13 febbraio 2013

Risotto con Gorgonzola, Uva Rosata e Nocciole

Posted in Le mie ricette, risi, risotti ed altri cereali tagged , , , , , , , a 12:56 pm di pixel3v

Vi avverto subito: questa deliziosa ricetta non è farina del mio sacco. Il mio quadernone pieno di ritagli di ricette, molte delle quali prese da quelle riviste coi prezzi ancora in lire gentilmente donatemi dalla suocera, contiene anche cose meno preistoriche. In ogni caso, comunque, quando decido di preparare una ricetta proveniente risotto ricettanewsdal quaderno dei ritagli, per quanto io possa/voglia stravolgerla, cerco sempre in rete se qualcosa di simile già esiste. Nel caso di questo delicatissimo Risotto con Gorgonzola, Uva Rosata e Nocciole, beh, direi che navigando su internet mi si è aperto un mondo… La ricetta è recente, proviene da News, il periodico che regalano all’Esselunga, e ho visto che in tanti, tantissimi l’hanno riportata sul web senza cambiare neanche una virgola e, cosa che aborro come la peste per quel che mi riguarda, senza citare la fonte (vedere ad esempio qui, qui, qui, qui e qui). Io che la fonte l’ho citata, aggiungo che ho cambiato qualche cosina nelle dosi, che mi parevano un pochino misere, oltre al fatto che uva bianca in giro non ce n’era (la ritirano fuori per capodanno e poi puff, come l’hanno fatta comparire la fanno risparire…) e quindi ho usato l’uva rosata Red Globe. In foto vedete la ricetta di News, qui vi riporto la mia:

risotto nocciole 1 72dpi

INGREDIENTI (per 2 persone – abbondanti)
1 scalogno
30 gr. di burro
50 gr. di nocciole spellate
200 gr. di riso Carnaroli
½ bicchiere di vino bianco
175 gr. di uva rosata (10 acini belli grandi)
150 gr. di gorgonzola dolce
brodo vegetale

PREPARAZIONE
Mettete a bollire un pentolino con l’acqua e due dadi vegetali (io uso quelli bio, senza glutammato). Preparate un trito con lo scalogno; sciogliete il burro in una casseruola, unite lo scalogno e lasciate soffriggere pochi minuti, quindi tritate le nocciole (io mi sono aiutata con il fondo di un bicchiere) e fatele tostare, unendo anche il riso. Dopo qualche minuto versate il vino bianco, lasciate evaporare, dunque iniziate a versare piano piano il brodo, uno/due mestoli alla volta, mano a mano che il riso lo assorbirà, fino a raggiungere la giusta cottura del riso. Nel frattempo lavate l’uva, tagliate a metà ciascun acino, privatelo dei semi, quindi dividete ancora a metà ciascuna semisfera; tagliate a cubetti il gorgonzola. A cottura del riso quasi ultimata unite gorgonzola ed uva, mescolate ancora qualche minuto fino a che il formaggio non sarà del tutto sciolto, quindi spegnete il fuoco; lasciate riposare qualche minuto e servite, magari con della buona birra che, fidatevi, ci sta benissimo 😉

risotto nocciole 2 72dpi

22 marzo 2012

Risotto alla Siciliana (con Carciofi, Acciughe e Pecorino Pepato)

Posted in Le mie ricette, risi, risotti ed altri cereali tagged , , , , , , , , a 1:21 pm di pixel3v

Lo so che ho di nuovo dormito per diversi giorni ma… Credete che non lo sappia che è già primavera?! Me ne sono accorta anch’io 😛 In realtà però io (auotgiustificazione clamorosa) credo che siamo ancora in tempo per un risottino scaldacuore… A dirla tutta io ho preparato questo Risotto alla Siciliana (con Carciofi, Acciughe e Pecorino Pepato) quando ancora fuori faceva freddino, ma non ho avuto mai un po’ di tempo per pubblicarlo, pardon 😦
Due parole due sulla ricetta e poi si passa ai fatti: a differenza della classica preparazione dei risotti, in questo caso non si fa evaporare il vino né si usa il brodo per cuocere, ma la sola acqua bollente (non so il motivo, ma ho notato che queste caratteristiche accomunano il 99% delle ricette del risotto alla siciliana che si trovano in rete 😳 ).

INGREDIENTI (per 4 persone)
4 carciofi
1 limone (succo)
1 cipolla bionda
1 spicchio d’aglio
6 filetti di acciuga sott’olio
320 gr di riso Vialone
1 arancia (scorza)
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
80 gr. di pecorino siciliano pepato
olio extravergine di oliva
sale
pepe nero

PREPARAZIONE
Mettete a bollire 1,5 litri d’acqua. Pulite i carciofi eliminando le foglie esterne, tagliando le punte e la parte bassa e spinosa; tagliateli in quattro, eliminate il fieno a ciascuno spicchio ed affettateli finemente; poneteli in una ciotola con acqua e succo di limone. Sbucciate la cipolla e l’aglio e frullateli al mixer; scaldate l’olio in una casseruola, quindi unite il trito ed i filetti d’acciuga sgocciolati; una volta che le acciughe saranno sciolte aggiungete anche i carciofi sgocciolati e fateli insaporire per 5 minuti; aggiustate di sale. Trascorso questo tempo versate il riso, tostatelo per un paio di minuti, quindi iniziate a versare l’acqua bollente, poca alla volta, portando a cottura mescolando spesso. Nel frattempo grattugiate la scorza dell’arancia e ponetela nel forno caldo, formando uno strato ben disteso, per due/tre minuti (deve solo seccare un pochino e diventare quasi croccante!). A cottura quasi ultimata unite il parmigiano grattugiato, una macinata di pepe ed aggiustate di sale; quando il riso sarà pronto unite il pecorino precedentemente grattugiato (tenetene da parte un po’ per la superficie), amalgamate bene, quindi lasciatelo riposare 5 minuti e poi servitelo in tavola decorando ogni piatto con la scorza d’arancia croccante ed il pecorino pepato grattugiato.

Vi lascio all’ascolto di Punk Rock Song dei Bad Religion… Non credo ci sia bisogno di ulteriori presenazioni, no?! 😉

Con questa ricetta partecipo a “un”acciuga al giorno…”, la raccolta/sfida di Cristina (Poveri ma Belli e Buoni)… Cliccate il banner per info!

28 dicembre 2010

Risotto alla Vodka e Salmone Affumicato

Posted in Le mie ricette, risi, risotti ed altri cereali tagged , , , a 12:31 pm di pixel3v

Tempo fa ho comprato una bottiglia di vodka in preda al delirio spignattatorio ( 😳 )… Beh, inutile dire che per il mio spignatto ne bastava proprio pochina, di vodka, e che questa boccia stava lì a vegetare perché nessuno se la beve 🙄
Ho deciso quindi di cercare una ricetta che facesse al caso mio, giusto per far abbassare il livello di quella bottiglia di vodka che inutilizzata mi fa molta tristezza… Ed ho trovato questo Risotto alla Vodka e Salmone Affumicato, una ricetta di Sale Dolce davvero interessante, che riporto qui con le mie piccole modifiche (più che altro ho omesso la panna da cucina, di cui secondo me si può benissimo fare a meno).
Tra l’altro, il salmone riscuote solitamente un enorme successo sotto le feste di Natale… Per cui, beh, non posso dire che questo sia il primo piatto del mio Natale (come ho fatto con le Rondelle Soffici al Salmone nel caso dell’antipasto) perché direi una bugia, però… Beh, potrebbe essere comunque una valida idea per mettere a tavola degli amici proprio in questi giorni di festa 😉
Vabbè, mentre ci pensate, veniamo al dunque: qui c’è la ricetta originale, di seguito ecco invece la mia:

INGREDIENTI (per 4 persone)
40 gr. di burro
2 cipolle bionde
130 gr. di carpaccio di salmone affumicato
350 gr. di riso Carnaroli
2 bicchieri di Vodka
750 ml di brodo vegetale
1 mazzetto di erba cipollina
pepe

PREPARAZIONE
In un pentolino sciogliete il burro e fatevi imbiondire le cipolle tritate finissime. Aggiungete il salmone tagliato a striscioline, fate insaporire un minuto e poi versate il riso nel soffritto, facendolo tostare per pochi minuti. A questo punto unite la vodka, lasciate evaporare, quindi iniziate a versare il brodo poco alla volta, mescolando spesso a fuoco medio. A fine cottura unite l’erba cipollina tritata e lasciate riposare il risotto un paio di minuti per farlo rassodare, quindi servitelo.

Anche con questa ricetta partecipo al contest de La Renna in Cucina (Alessandro), dove il salmone è l’indiscusso protagonista… Partecipate anche voi al Contest Controcorrente (il Salmone)…!!

2 luglio 2010

Farro Freddo con Pomodorini, Olive e Scamorza Affumicata

Posted in insalate miste, Le mie ricette, risi, risotti ed altri cereali tagged , , , , , , , , , a 4:18 pm di pixel3v

Avrei potuto intitolare questo post “Insalata di farro con…” etc. etc., ma in realtà nel mio immaginario culinario una qualunque “insalata di…” dovrebbe avere come primo ingrediente l’insalata, le foglie di lattuga insomma. Ah, una cosa che forse non vi ho mai detto: insieme ai peperoni e al tonno in scatola (e anche al prosciutto cotto, ai wurstel e al melone!!), un’altra cosa che non troverete mai tra gli ingredienti utilizzati nelle mie ricette è, giustappunto, l’insalata, intesa come lattuga condita con olio e sale e mangiata cruda. Neanche se me la nascondono nei panini riesco a mandarla giù 😦 In compenso adoro la rucola e la valeriana, quelle sì 😉
Ma torniamo a noi. Questo Farro Freddo con Pomodorini, Olive e Scamorza Affumicata è un piatto straveloce; io sono fortunata dal momento, che, come sapete, frequento molto più la Lucchesìa che non la mia zona (Prato), e proprio i dintorni di Lucca sono la patria del farro; ci sono botteghine piccole e rustiche che ne vendono di qualità meravigliose 😉
A proposito, leggete qui per la cottura perfetta in base al tipo di farro (o anche per altri cereali) che utilizzate!
Insomma, ecco la ricetta, sperimentata già diverse volte da quando il caldo è tornato ad imperversare:

INGREDIENTI (per 4 persone)
300 gr. abbondanti di farro perlato
20/30 pomodori ciliegini (abbondate se sono proprio “-ini”!)
20 (circa) olive kalamata
250 gr. di scamorza affumicata
sale
olio
basilico
pepe

PREPARAZIONE
Mettete una pentola d’acqua sul fuoco; quando questa bolle, salatela e versateci il farro dopo averlo precedentemente sciacquato sotto l’acqua fredda; in 20-30 minuti è cotto. Nel frattempo, in una ciotola, tagliate a pezzetti i pomodorini (divideteli solo in due se sono proprio piccoli), salateli (non troppo), quindi uniteli al farro solo quando questo sarà freddo (diciamo a temperatura ambiente), insieme alle olive kalamata (se vi piacciono, sennò usate quelle nere nostrane, o quelle verdi, insomma quelle che volete!) e alla scamorza affumicata tagliata a dadini. Condite con un filo d’olio, qualche foglia di basilico tritato e una consistente macinata di pepe. Servite freddo, ovviamente 😉

Due parole le devo assolutissimamente spendere per segnalarvi un attrezzo fantastico: lo snocciolaolive 😀 Perdonate l’entusiasmo, forse molti di voi già lo conoscono e lo usano, ma io ne ignoravo l’esistenza fino a pochi giorni fa 😉 Poi, una volta scoperto il misterioso aggeggio grazie ad un librino di ricette preso alla bancarella dell’usato ed aver cercato di far capire ai membri della mia famiglia, con i peggiori ammicchi e giri di parole che, beh, insomma, mi sarebbe piaciuto averlo, come per magia mia sorella me l’ha regalato per il mio compleanno, un mese fa… 😀 Ragazzi, per chi non lo conoscesse ancora, fidatevi, è utilissimo, soprattutto se, come me, non amate le olive già snocciolate (a me sembrano finte!) ma odiate ancor di più quando tutte le unghie vi diventano nere e scivolose a suon di snocciolarle col coltello, e allora maledite il giorno in cui avete deciso di non comprare quelle già snocciolate 😐 Non so se avete capito :mrgreen:

Ecco la canzone di oggi: Richard Ashcroft, ex leader dei Verve (o lo è tuttora? uhm…), con Song for the Lovers 😉

10 dicembre 2009

Risotto ai Porri

Posted in Le mie ricette, risi, risotti ed altri cereali tagged , , a 10:44 am di pixel3v

Come avevo scritto qualche post fa, la scorsa settimana i porri hanno dominato il mio frigo… Ecco quindi la mia ricetta del Risotto ai Porri, il piatto più cucinato del mese a casa Pixel 🙂

INGREDIENTI (per 4 persone)
400 gr di riso
3 porri grandi
150 cl di brodo vegetale
25 gr. formaggio parmigiano grattugiato
pepe
olio
10 gr. di burro
½ bicchiere di vino bianco

PREPARAZIONE
Tagliate i porri a rondelle, lavateli bene per eliminare i residui di terra, quindi metteteli in padella con un po’ di olio e il pepe. Quando i porri cominceranno ad ammorbidire unite il riso, mescolate e fatelo tostare. Bagnate con il vino bianco e lasciate evaporare a fuoco vivace. Nel frattempo mettete in una pentola l’acqua a bollire e aggiungete il dado (io uso il dado bio, senza il glutammato, quindi ne metto anche uno e mezzo!) per fare il brodo vegetale; quando il riso inizia ad attaccare aggiungete un romaiolo di brodo. Continuate la cottura del riso mescolando con il cucchiaio di legno e aggiungendo un romaiolo di brodo via via che il risotto si asciuga e il brodo si ritira. Quando il riso sarà cotto regolate di sale, spegnete il fuoco e mantecate con il formaggio grattugiato; aggiungete un pezzetto di burro per renderlo più cremoso.

3 novembre 2009

Risotto alla Zucca

Posted in Le mie ricette, risi, risotti ed altri cereali tagged , , a 6:04 pm di pixel3v

Siamo in autunno, Halloween è appena passato, le zucche ci hanno circondati in questi giorni e forse, tra i ritardatari, ancora ci circondano… ed allora ho pensato di provare ad utilizzarle in cucina, non perché avessi il ripieno di una zucca svuotata da utilizzare, ma per il semplice gusto di farlo (tra l’altro mia madre, ora che ha scoperto che la zucca fa bene all’organismo e alla pelle, me la rifilerebbe in tutte le salse!!). La zucca, si sa, ha un sapore dolciastro, ma se è cucinata a dovere è molto, molto gustosa! E allora, ecco la mia ricetta del Risotto alla Zucca:

INGREDIENTI (per 4 persone)
400 gr. di riso
600 gr. di zucca
10 gr. di burro
50 gr. di parmigiano grattugiato
½ cipolla
1 bicchiere di vino bianco
1 l di brodo vegetale
olio d’oliva
sale
pepe

PREPARAZIONE
Fate a fettine la cipolla, lasciatela imbiondire qualche minuto nell’olio e poi aggiungete la zucca a dadini, qualche cucchiaio d’acqua, un pizzico di sale e uno di pepe; fate cuocere per circa un quarto d’ora. A questo punto immergete il riso, mescolate un paio di minuti, versate un bicchiere di vino bianco e fate evaporare. Continuate la cottura aggiungendo il brodo un po’ alla volta. A fine cottura unite il parmigiano ed il burro, mescolate ancora e lasciate riposare qualche minuto.

risotto alla zucca

16 aprile 2008

Risotto al Radicchio Rosso e Gorgonzola

Posted in Le mie ricette, risi, risotti ed altri cereali tagged , , , , a 10:17 pm di pixel3v

Ecco una nuova, gustosa ricetta in cui mi sono cimentata ultimamente, un po’ invernale, ma direi che per ora può ancora andare: il Risotto al Radicchio Rosso e Gorgonzola. Ecco qua tutti i dati:

INGREDIENTI (per 4 persone)
400 gr di riso
1 cespo di radicchio rosso
130 gr di gorgonzola
1 noce di burro
1 cipolla rossa
1 bicchiere di vino rosso
1,5 l di brodo
olio extravergine d’oliva

PREPARAZIONE
Affettate grossolanamente la cipolla e fatela appassire nell’olio, insieme al radicchio precedentemente tritato. Quindi aggiungete il riso, lasciandolo tostare nel soffritto per qualche minuto. Versate il vino rosso facendolo evaporare a fiamma alta, poi aggiungete a poco a poco il brodo, mescolando spesso, fino a che il risotto non sarà cotto al dente. Aggiungete quindi il gorgonzola a cubetti e la noce di burro, mantenendo sempre il fuoco acceso (ma molto basso) e mescolando per fare amalgamare bene il tutto. Lasciate riposare il risotto un paio di minuti, affinchè si rassodi leggermente.

Buon appetito a tutti!! 🙂

14 febbraio 2008

Risotto alle Fragole e Stracchino

Posted in Le mie ricette, risi, risotti ed altri cereali tagged , , , a 4:27 pm di pixel3v

L’estate si avvicina e al supermercato s’incominciano a vedere le prime fragole… Così mi è venuta voglia di riprovare una ricetta che l’anno scorso avevo cucinato diverse volte (le fragole sono spagnole… 🙂)… il Risotto alle Fragole e Stracchino! Ecco qua:

INGREDIENTI (per 4 persone)
350 gr di riso
300 gr di fragole fresche
125gr di stracchino (io uso quello allo yogurt, del Nonno Nanni)
½ cipolla
1 bicchiere di vino bianco
1 l e ½ di brodo
2 cucchiai d’olio d’oliva
sale

PREPARAZIONE
Lavate le fragole, tritate la cipolla e fatela appassire in un tegame con l’olio. Unite il riso e fatelo tostare alcuni minuti, quindi bagnate con il vino bianco e, quando sarà evaporato, versate il brodo poco a poco continuando a rimestare. A circa 5 minuti dalla fine della cottura, unite le fragole tagliate a pezzetti, mescolate delicatamente, regolate di sale e unite ancora un po’ di brodo. Quando il risotto è cotto, spegnete il fuoco e unite lo stracchino. Lasciate riposare un paio di minuti, quindi servite.

Ecco il mio risottino…

risotto-fragole-e-stracchino.jpg

Fidatevi, è delizioso!! 🙂

Con questa ricetta partecipo al contest de La Cucina di Irina (cliccate il banner qui a lato per tutte le info del caso!)… La raccolta delle fragole!!!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: