30 settembre 2010

Borek Sigara Böreği Turchi con Formaggi di Capra e Cipolle Rosse

Posted in Le mie ricette, piatti etnici / esotici, torte salate & affini, Turchia tagged , , , , , , , , , a 11:51 am di pixel3v

Continuando a parlare di pasta brick, ecco un altro piatto con cui mi cimento spesso: i Borek 🙂
Dicesi “Borek” una sorta di torta salata il cui ripieno è a base, principalmente, di formaggio di capra e verdure; lo si può preparare in diversi modi, e in base alla forma che daremo alla nostra pasta il Borek sarà seguito da un nome diverso: in questo caso vi parlerò di Borek Sigara Böreği proprio perché io li ho arrotolati dando loro la caratteristica forma a sigaro (l’involtino classico insomma); in particolare, nel mio caso, trattasi di Borek Sigara Böreği Turchi con Formaggi di Capra e Cipolle Rosse.
La preparazione dei Borek richiederebbe in realtà la yufka, un foglio di pasta sfoglia sottilissima; se non la trovate utilizzate la pasta brick (come in effetti faccio io), che si presta molto a questo tipo di preparazione dal momento che è bella elastica e una volta cotta risulta secca e croccante. Anche la pasta fillo è croccante una volta cotta, è vero, ma solo perché viene necessariamente unta e bisunta; con la brick invece potete benissimo evitare di spennellare con olio o burro (con i Brick Tunisini lo faccio solo per far aderire meglio le spezie in polvere alla pasta)… E questi Borek non vogliono essere unti, ma solo spennellati con uovo! Quindi: no pasta fillo, sì pasta brick 😉
Tornando a noi, ecco come ho fatto per preparare i miei Borek:

INGREDIENTI (per 12 “sigari” lunghi circa 15 cm e dal diametro di 2-3 cm)
200 gr. di feta (se trovate il beyaz peynir, formaggio turco, meglio per voi, io non ci ho neanche provato ed ho optato per la feta, che geograficamente essendo greca non è poi così lontana dalla Turchia!)
160 gr. di formaggio caprino fresco
2 cucchiai di yogurt greco
1 mazzo di finocchietto selvatico
1/2 cipolla rossa
6 fogli di pasta brick (i miei sono rotondi, 30 cm di diametro, e da ognuno ho ricavato 4 triangoli di pasta)
1 tuorlo
semi di sesamo

PREPARAZIONE
Preparate un trito con la cipolla rossa ed il finocchietto selvatico. In una terrina lavorate con una forchetta la feta, il formaggio caprino (fresco, cremoso insomma) e lo yogurt, quindi unitevi il trito di cipolla e finocchietto e mescolate bene.
Tagliate ogni foglio di pasta brick a metà e dividete ognuna di queste metà ancora a metà (sembra che vi stia prendendo in giro ahaha), ricavando quindi da ogni foglio quattro triangoli rettangoli (poi coi miei fogli ovviamente la base è ad arco); sovrapponete due triangoli uno sull’altro (ogni sigaro sarà formato da due triangoli di pasta brick) fino ad avere in tutto 12 “coppie” di triangoli di pasta. Per fare aderire un triangolo sull’altro e per evitare che i bordi si secchino aiutatevi inumidendo spesso le mani (tenete una ciotolina d’acqua sul vostro piano di lavoro!). Ponete un cucchiaio di ripieno sulla base inferiore (quella ad arco, per me) disponendolo in modo che abbia più o meno una forma allungata e stretta, chiudete i due angolini ai lati verso l’interno, quindi arrotolate il “sigaro” più fine possibile (dovranno risultare molto stretti) verso la punta del triangolo. Aiutatevi con l’acqua anche per sigillare bene la pasta.
Spennellate i “sigari” da ogni lato con il tuorlo sbattuto e diluito con pochissima acqua, decorateli con dei semi di sesamo (bianchi e neri, in questo caso io sono rimasta sprovvista di quelli neri e mi sono dovuta accontentare…) e cuoceteli in forno a 180° C per circa 15 minuti (la ricetta originale prevedrebbe la frittura, ma come sapete io evito di friggere se posso!); meglio se non utilizzate teglie e ponete un foglio di carta da forno direttamente su uno dei ripiani a grata, così i vostri Borek cuoceranno perfettamente anche sotto, senza rimanere umidicci (ve lo dico per esperienza 😉 ).
Serviteli con un’insalatina fresca di pomodori o con una salsina a base di yogurt greco e menta fresca tritata.

Ovviamente, per quanto riguarda il ripieno, potete sbizzarrirvi come meglio credete: potete unire ai formaggi di capra spinaci, pomodori, melanzane, peperoni, anche carne macinata se volete… Le versioni esistenti sono infinite 🙂

La musica, invece, oggi è per l’appunto italianissima 🙂 Vi lascio all’ascolto di un pezzo sublime: godetevi Samuele Bersani con Giudizi Universali… 😉

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: