24 gennaio 2013

Sformatini di Rucola con Capperi su Fonduta di Caprino

Posted in antipasti e fingerfood, flan, sformatini e sformati, Le mie ricette tagged , , , , a 1:27 pm di pixel3v

Altra ricettina recentissima, veloce e dal gusto intenso, questi sfiziosi antipastininascono dalla revisione direi quasi totale di una ricetta trovata su quelle ormai famose riviste dai prezzi ancora in lire gentilmente donatemi dalla suocera. Se amate la rucola, questi Sformatini di Rucola con Capperi su Fonduta di Caprino sono l’ideale per gustarne appieno il sapore amarognolo ed al contempo pizzichino… La salsina di caprino è essenziale oserei dire, non solo per stemperarne sia il sapore che la consistenza, ma anche perché si sposa alla perfezione!

sformatini rucola 1 72dpi

INGREDIENTI (per 6 stampini monoporzione, diametro 7 cm, h. 8 cm)
per gli sformatini:
300 gr. di rucola
100 ml di latte
1 cucchiaio di capperi sott’aceto
3 uova
200 gr. di ricotta di mucca
5 cucchiai di farina
olio  extravergine di oliva
pepe
burro per gli stampini
per la fonduta:
160 gr. di caprino
100 ml di latte
1 cucchiaio raso di farina

PREPARAZIONE
Scaldate poco olio in una wok capiente e fatevi appassire la rucola per pochi minuti, quindi trasferitela nel mixer insieme con il latte ed i capperi e frullate fino ad ottenere una crema. In una ciotola sbattete le uova, quindi unitevi la crema di rucola, la ricotta e la farina; macinate abbondante pepe e mescolate fino a che il composto non risulterà liscio. Preriscaldate il forno a 180°C, imburrate gli stampini, quindi suddividetevi il composto. Poneteli in una teglia da forno dai bordi alti che riempirete con due dita d’acqua; infornate per 45 minuti circa (fate comunque la prova stecchino). Una volta sfornati, mentre lasciate intiepidire, preparate la salsa: in un pentolino dal fondo spesso mescolate il caprino con il latte; quando il composto sarà omogeneo ed inizierà a bollire unite la farina e mescolate per un paio di minuti (il tempo che addensi un pochino). Versate un mestolo di fonduta sui piatti dove andrete a porre i vostri sformatini, sformateli sui piatti passando lungo il bordo interno la lama di un coltello e versate su ciascuno un altro po’ di fonduta.

sformatini rucola 2 72dpi

15 luglio 2011

Pasta Fredda con Salmone, Rucola e Pomodorini

Posted in di mare, Le mie ricette, pasta, pastasciutta & simili tagged , , , , , a 11:50 am di pixel3v

Quest’anno non avevo ancora postato una pasta fredda. Mi sa che sarà anche l’unica eh, perchè in quest’ambito non ho granchè fantasia, anche perchè non mangiando tonno, uova sode e prosciutto cotto il campo si restringe di parecchio… 😛 Tra l’altro, per questa ricetta devo ringraziare la mia amica Paola, la quale, grazie alla suocera, cucina abitualmente questa Pasta Fredda con Salmone, Rucola e Pomodorini ormai da diverse estati… E da quest’anno, spesso, anch’io 😉

INGREDIENTI (per 4 persone)
350 gr. di pasta corta (io qui ho usato i napellini rigati)
5 gr. di burro (proprio una scaglia!)
200 gr. di carpaccio di salmone affumicato
250 gr. di pomodorini ciliegini
1 bel mazzetto di rucola
olio extravergine di oliva
noce moscata

PREPARAZIONE
Per prima cosa cuocete al dente la pasta. Questa operazione io, di solito, la faccio la sera prima se la pasta la servo a pranzo, o la mattina per la sera stessa. Una volta scolata la pasta ponetela in una ciotola, unitevi un filo d’olio per evitare che si incolli, mescolate bene e lasciatela raffreddare; quando sarà a temperatura ambiente copritela e mettetela in frigo, aggiungendo altro olio se necessario.
Il giorno successivo, o la sera, condite la pasta un paio d’ore prima di servirla, così gli ingredienti si amalgameranno tra di loro al meglio: in una padella fate sciogliere il burro, quindi scottate (ma proprio un minuto) il salmone ridotto a pezzetti e lasciatelo raffreddare. Tagliate in 4 i pomodorini e salateli a parte prima di unirli alla pasta, quindi incorporate anche il salmone, la rucola ed un’abbondante grattata di noce moscata. Riponete in frigo fino al momento di servire, unendo un ulteriore filo d’olio ed altra noce moscata se necessario.

Con questa ricetta partecipo al contest di Cristina (Pan Per Focaccia): sotto con le ricette fredde, da portare facilmente in giro, rigorosamente salate e prive di formaggio! 😀

30 marzo 2011

Tartellette di Brisèe al Grano Saraceno con Rucola, Stracchino e Pinoli

Posted in Le mie ricette, torte salate & affini tagged , , , a 11:29 am di pixel3v

Il caldo si avvicina, e non so a voi, ma a me queste Tartellette di Brisèe al Grano Saraceno con Rucola, Stracchino e Pinoli fanno in effetti molto primavera… E poi vabbè, ormai lo sapete benissimo, adoro le torte salate e cosine simili, meglio ancora se monoporzione, e non posso perderci la mano… Ogni tanto vanno riproposte 😛
Non essendo vere e proprie quiches, non ho utilizzato la pasta da quiche appunto, come qui, ma la pasta brisèe, utilizzando la farina di grano saraceno per rendere queste tartellette ancora più “grezze”… L’impasto risulterà meno malleabile, ma con un po’ di buona volontà riuscirete comunque a lavorarlo ;).

INGREDIENTI (per 6 stampini da crostatine, diametro 9 cm, altezza 3 cm)
Per la pasta brisèe
:

50 gr. di farina 00 + quella per infarinare gli stampini
150 gr. di farina di grano saraceno
1 pizzico di sale
100 gr. di burro (freddo di frigo) + quello per imburrare gli stampini
1 tuorlo
2 cucchiai d’acqua fredda
Per la farcia
:

80 gr. di rucola
250 gr. di stracchino
50 gr. di pecorino stagionato (io uso quello di grotta) + quello per la superficie
1 uovo
1 cucchiaio di maizena (amido di mais)
40 gr. di pinoli
olio extravergine di oliva
pepe nero

PREPARAZIONE
Mescolate le farine con il sale, quindi unite il burro a tocchetti e lavorate il tutto con la punta delle dita fino ad ottenere un composto granuloso; unite il tuorlo e l’acqua, impastate velocemente, quindi avvolgete con un foglio di pellicola e fate riposare al fresco per 30 minuti.
Nel frattempo, preparate il ripieno: in una wok, fate appassire la rucola grossolanamente tritata con un filo d’olio ed una bella macinata di pepe. In una ciotola, lavorate a crema lo stracchino insieme col pecorino grattugiato e l’uovo, quindi unitevi la rucola, la maizena e 50 gr. di pinoli grossolanamente tritati ed amalgamate bene il tutto.
A questo punto stendete la pasta fine (circa 3 mm), ricavatene 6 dischi e foderatevi gli stampini precedentemente imburrati ed infarinati; riempite le tartellette col ripieno, livellatene la superficie e cospargetele con una spolverata di pecorino grattugiato e con i restanti 20 gr. di pinoli (lasciandoli interi), quindi infornate a 180° C, per circa 30 minuti. Lasciate almeno intiepidire prima di servire.

Con questa ricetta partecipo al contest di Anna Luisa e Fabio (Assaggi di Viaggio) dedicato ai pic-nic… In palio un delizioso cestino, ideale per le scampagnate primaverili! Cliccate il bannerino qui a fianco per ulteriori info 😉

 

 

 

E, sempre con la stessa ricetta, partecipo anche alla raccolta di Lia (Montagne di Biscotti): il grano saraceno è un ingrediente davvero molto poco utilizzato, e la sua raccola servirà a spronare noi foodblogger ad ideare qualcosa di nuovo con questo cereale… Su 😉

Ah: vi chiedo un favore grande per me e piccolino per voi… Chi non l’avesse ancora fatto, se vuole ovviamente, voti i miei BOCCONCINI DI FILETTO DI MANZO CROCCANTI ALL’ARANCIA SU LETTO DI CIPOLLE ROSSE (questi, a chi interessa) nel contest di Cinzia (gli agrumi)… Un solo voto a testa, è importante per me… Grazie a tutti 😛

9 luglio 2010

Crostini con Rucola, Pomodori, Feta e Pinoli

Posted in antipasti e fingerfood, Le mie ricette tagged , , , , , , , a 1:39 pm di pixel3v

Anche oggi ecco una ricetta facile e veloce, ma quel che è importante, piuttosto estiva (anche se all’occorrenza la si può preparare in qualunque occasione): dei rapidi Crostini con Rucola, Pomodori, Feta e Pinoli. L’idea l’ho presa da News, la rivista gratuita dei supermercati Esselunga (è il numero di qualche mese fa), un po’ rivisitata in base ai miei gusti e a quello che avevo in frigo… 😉
Il caldo imperversa, il tempo è poco e… si fa quel che si può 😀

INGREDIENTI (per 8 crostini)
100 gr. di pane ai cereali
20 gr. di pinoli
1 pomodoro grande rosso
200 gr. di feta
1 mazzetto di rucola
olio
sale
pepe
origano

PREPARAZIONE
Tagliate il pane a fette e arrostitele in forno. Nel frattempo, tostate i pinoli a secco e condite il pomodoro affettato con olio, sale, pepe ed origano. Tagliate la feta in 8 parti e passatela per pochi minuti in padella con un filo d’olio. Disponete quindi sulle fette di pane una manciata di rucola lavata, una fettina di pomodoro, un pezzetto di feta e qualche pinolo tostato. Servite non appena la feta si sarà intiepidita.

E oggi un po’ di sano blues… Aretha Franklin, gran voce, con Think, celebre successo tratto dal musical The Blues Brothers… 😉

10 giugno 2010

Insalata di Avocado, Pompelmo Rosa, Rucola e Pomodori

Posted in Brasile, contorni, insalate miste, Le mie ricette, piatti etnici / esotici tagged , , , , , a 3:07 pm di pixel3v

La cena brasiliana parte 3
Qui non c’è bisogno di grandi spiegazioni: trattasi di un’insalatina estremamente semplice riproponibile anche al di fuori del contesto sudamericano 😉 Per dovere di cronaca, devo dire che quest’insalata l’ha preparata Claudia, visto che io ero piuttosto impegnata a tostare la farina di manioca ed a mescolare il Feijao Tropeiro/Feijoada… 😛
Insomma, ecco come si prepara l’Insalata di Avocado, Pompelmo Rosa, Rucola e Pomodori:

INGREDIENTI (per 4 persone)
6 cucchiai di olio d’oliva
2 cucchiai di aceto di vino bianco
2 pompelmi rosa
1 avocado
1 pomodoro rosso
1 mazzetto di rucola
sale
pepe

PREPARAZIONE
Preparate la vinaigrette sbattendo in una ciotolina l’olio, l’aceto, un pizzico di sale ed una macinata di pepe. Sbucciate i pompelmi avendo cura di eliminare i filamenti bianchi, fateli a spicchi e poneteli in una ciotola con la vinaigrette. Sbucciate l’avocado, tagliatelo a metà nel senso della lunghezza eliminando il nocciolo, tagliatelo a fettine lunghe e sottili ed unitelo al pompelmo, mescolando bene; aggiungete infine il pomodoro a cubetti e le foglie di rucola lavate e spezzettate, aggiustate di sale e pepe e servite.

Oggi concludiamo la settimana (poi parto per il mare e ci si rivede lunedì 😉 ) con una canzone piuttosto malinconica, un pezzo che però io adoro, mi ricorda i tempi di The Box (vi ricordate?? All’epoca io telefonavo di continuo per scegliere i video musicali da vedere!!)… E poi amo lei, cantante ultimamente sottovalutata (almeno qui in Italia), dopo il suo boom iniziale, ma a parer mio sempre valida… Beccatevi Anouk, con Sacrifice 😉

14 maggio 2010

Insalata di Pesce Spada con Rucola, Mele e Finocchio

Posted in insalate miste, Le mie ricette tagged , , , , , , , a 3:47 pm di pixel3v

La dieta prosegue, ed io continuo a mangiare verdure in quantità con somma soddisfazione. Certo però che un po’ di pesce ogni tanto fa bene… Ed io lo cucino troppo poco spesso. L’altro giorno mi è capitato di fare la spesa in un noto supermercato in cui vado di rado (ne ho altri più vicini), supermercato fornito di un’ottima pescheria… E quindi ho preso un bel pezzo di pesce spada, che mi ispirava. Per prepararlo, dal momento che avevo comunque in testa di cenare con un’insalata, per quanto più ricca possibile, mi sono ispirata a due ricette di insalata, entrambe del Cavoletto: questa è una e questa è l’altra… Diciamo che ho fatto un mix tra le due 😉
Ecco quel che è venuto fuori: una ghiotta Insalata di Pesce Spada con Rucola, Mela e Finocchio!

INGREDIENTI (per 4 persone)
4500 gr. di pesce spada
2 cucchiaini di semi di finocchio
1 arancia
1 limone (succo e scorza)
200 gr. di rucola
1 finocchio
½ mela
olio extravergine d’oliva
sale nero delle Hawaii (mio recente acquisto di cui vado più che fiera :mrgreen:)
pepe

PREPARAZIONE
Tagliate il pesce spada a listarelle e mettetelo per una mezz’ora a marinare in una ciotola con 2 cucchiai d’olio, un pizzico di sale nero, una macinata di pepe, metà dei semi di finocchio, il succo d’arancia, la scorza di limone ed il succo di quest’ultimo.
Trascorso questo tempo, scolate il pesce tenendo da parte la marinatura e passatelo in padella con poco olio e i semi di finocchio. Dopo pochi minuti spengete il fuoco, eliminate l’acqua che si sarà formata, aggiustate di sale e pepe ed aspettate che il pesce si raffreddi. Nel frattempo disponete su un piatto da portata la rucola, il finocchio tagliato a fettine sottilissime e la mela tagliata anch’essa a fettine sottili, quindi aggiungete il pesce, condite  il tutto con l’emulsione in cui avete marinato il pesce spada e servite.
L’alternativa: mescolate tutto in una ciotola invece di presentarlo a mo’ di carpaccio 🙂

Non spaventatevi se nella foto vedete il tutto decisamente rosato: ho beccato un’arancia particolarmente rossa per fare l’emulsione e… Questo è il risultato 😉

Sempre in tema di “rosa”, ma con un concetto di tutt’altro tenore, oggi vi faccio ascoltare un po’ di musica italiana, di quella buona: beccatevi Fabrizio de Andrè, con Bocca di Rosa 😉

12 marzo 2010

La Cena a Base di Radicchio Parte 2: il Primo

Posted in Le mie ricette, pasta, pastasciutta & simili, vegetariani tagged , , , , a 5:50 pm di pixel3v

Sottotitolo: PENNETTE CON RADICCHIO, RUCOLA E BRIE
Continuiamo con il menu della cena con Luca, Claudia e Nicola: come primo piatto abbiamo scelto qualcosa che non fosse troppo carico, ma che comunque fosse gustoso. Ecco quindi le Pennette con Radicchio, Rucola e Brie:

INGREDIENTI (per 4 persone)
400 gr. di pennette rigate
1 radicchio trevigiano (quello lungo)
150 gr. di brie
1 cipolla bionda
½ busta di rucola
acqua
olio
noce moscata
sale

PREPARAZIONE
Lavate il radicchio e la rucola e tritateli finemente. Tritate la cipolla e fatela soffriggere in una padella con l’olio; quando sarà dorata aggiungete le verdure, amalgamandole con ½ bicchiere d’acqua; salate leggermente e continuate a mescolare, cuocendo a fuoco lento per qualche minuto, quindi spengete e lasciate riposare (nel frattempo mettete a bollire l’acqua per la pasta… non credo ci sia bisogno di dirlo 🙂 ). Tagliate il brie a cubetti piccoli piccoli ed aggiungetelo alle verdure; grattate un po’ di noce moscata, quindi riaccendete il fornello un minuto, giusto il tempo di farci saltare la pasta, infine servite.

Ancora una volta, ringrazio Nicola per la foto!

Oggi vi beccate la Carmen (non l’opera lirica :mrgreen:)… Con una canzone che rispecchia il mio stato d’animo (mi va così!)… E allora ecco qua: Carmen ConsoliConfusa e Felice 🙂

16 novembre 2009

Involtini di Bresaola con Mozzarella e Zucca

Posted in antipasti e fingerfood, Le mie ricette tagged , , , , , a 11:41 am di pixel3v

Torno in tema di zucca, visto che comunque la stagione è quella giusta, con un antipastino rapido e semplicissimo: gli Involtini di Bresaola con Mozzarella e Zucca. Ecco la ricetta, trovata in un librino contenente solo ricette a base di zucca e da me rivisitata:

INGREDIENTI (per 4 persone – 12 involtini)
12 fette di bresaola
250 gr. di mozzarella
200 gr. di zucca
80 gr. di rucola
1 manciata di pinoli
1 limone
1 mazzetto di timo
olio
sale
pepe

PREPARAZIONE
Sbucciate la zucca, fatela a cubetti e lessatela in acqua bollente con il timo; quando sarà pronta, scolatela e fatela raffreddare. In una ciotolina preparate la citronette (olio, limone, sale e pepe sbattuti con una forchetta) con la quale condirete gli involtini a fine preparazione. Usate parte della rucola come letto per poggiarvi gli involtini e tritate finemente le restanti foglie, tenendole da parte. Tagliate la mozzarella in fette di circa 1 cm di spessore e dividete ogni fetta nel senso della lunghezza; poggiate ognuna di queste metà su una fetta di bresaola, quindi chiudetele a mo’ di cono. Adagiate gli involtini sul piatto da portata con letto di rucola e cospargete la parte aperta di ogni involtino (quella da cui sbuca la mozzarella, per intenderci!) con il trito di rucola. Cospargete poi gli involtini con la dadolata di zucca e con i pinoli; condite con la citronette e servite.

68-involtini di bresaola con mozzarella e zucca

31 gennaio 2008

Fusilli con Pomodorini, Olive e Rucola

Posted in Le mie ricette, pasta, pastasciutta & simili, vegetariani tagged , , , , a 6:35 pm di pixel3v

Ieri mattina ho trovato sulla busta della rucola una ricetta che mi è sembrata buona, Fusilli con Pomodorini, Olive e Rucola, ed ho voluto provarla. Eccola qua:

INGREDIENTI (per 2 persone)
200 gr di fusilli
10 pomodorini ciliegini
10 olive nere circa
70 gr di rucola
80 gr di mozzarella
1 spicchio d’aglio
4 cucchiai di olio d’oliva
sale
pepe

PREPARAZIONE
Mettete a bollire l’acqua per la pasta in una pentola. Intanto scaldate l’olio in un tegame, unite l’aglio e lasciate insaporire per alcuni minuti. Tagliate i pomodorini a metà, sgocciolate le olive e tagliatele a rondelle o, se non sono snocciolate, a pezzetti (io ho usato le olive kalamata, quelle greche, che sono più saporite). Infine tagliate grossolanamente la rucola. Mettete i pomodorini nel tegame e fateli imbiondire brevemente; unite poi le olive e la rucola, ed insaporite con il sale e il pepe. Cocete i fusilli, scolateli al dente e conditeli con il sugo preparato (meglio non far saltare la pasta nel tegame dove avete preparato il sugo, altrimenti la rucola si ammoscia troppo!). Unite la mozzarella a dadini e servite.

fusilli-con-pomodorini-olive-e-rucola.jpg

Un primo piatto gustoso, velocissimo da preparare e leggero, ancora di più se lo si prepara senza mozzarella (viene molto buono lo stesso!)… 🙂

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: