14 dicembre 2012

Tortino di Patate, Carciofi e Pecorino

Posted in infornati e gratinati, Le mie ricette tagged , , , , , a 1:36 pm di pixel3v

Avevo paura di aver perso tutto… Il che poteva anche essere un bene, chissà! Apparte gli scherzi, quando il pc va in pappa, beh, chi non pensa subito al peggio? Per fortuna esistono gli hard disk esterni… Ed il mio è strapieno di ricette! Questa che pubblico oggi, questo Tortino di Patate, Carciofi e Pecorino, l’ho preparato un mesetto fa, uno dei soliti pranzi del sabato per il mio ciclista affamato… E’ veloce, gustoso e saporito 😉

tortino 1 72dpi
INGREDIENTI (per una teglia rotonda, diametro 19 cm – 4 porzioni)
4 carciofi violetti (peso da puliti 230 gr.)
1 limone (succo)
5 patate medie (500 gr.; peso da pulite 400 gr.)
150 gr. di pecorino semistagionato
olio extravergine di oliva
pan grattato
sale

PREPARAZIONE
Pulite i carciofi, affettateli sottilmente e poneteli a bagno in una ciotola con acqua e succo di limone. Pelate le patate e fatele a fettine sottili; riducete in scaglie il pecorino. Scolate i carciofi e asciugateli con carta assorbente; ungete con l’olio una teglia da forno e cospargetela di pangrattato. Adesso iniziate a costruire il tortino: ponete alla base uno stato di patate, sovrapponetevi uno strato di carciofi, spolverizzate con un pizzico di sale, quindi ricoprite con uno strato di scaglie di pecorino ed un filo d’olio; procedete con il secondo (ed ultimo) strato alternando ancora patate, carciofi, sale, pecorino ed olio. Spolverizzate con un altro pochino di pan grattato, quindi infornate nel forno già caldo a 180° C e lasciate cuocere per 45 minuti. Lasciate intiepidire una decina di minuti prima di servire.

tortino 2 72dpi

30 giugno 2010

Muffins al Pesto con Cuore di Pecorino Marzolino

Posted in antipasti e fingerfood, flan, sformatini e sformati, Le mie ricette tagged , , , , , , , , , a 3:13 pm di pixel3v

Questa ricetta risale ad un paio di settimane fa, ideata mentre pensavo che 1) non usavo i miei stampini per muffins by Ikea da troppo tempo e 2) che da un po’ uno dei miei pallini era quello di preparare dei muffins salati 🙂
Insomma, al primo fine settimana di mare, ho deciso di portare con me a San Vincenzo il necessario per provare a preparare questi deliziosi Muffins al Pesto con Cuore di Pecorino Marzolino 🙂
L’idea era buona, ma non altrettanto il risultato: i miei muffins al primo tentativo rassomigliavano molto di più a delle polpette, non per la forma (visivamente, erano muffins in tutto e per tutto) quanto nella consistenza, complice il troppo latte nell’impasto che ha reso l’interno troppo umido anche dopo la cottura ed un forno strapotente che me li ha fatti friggere piuttosto che cuocere 😐
Insomma, fidatevi, ho provato a rifarli e vi assicuro che quelle che seguono sono le dosi perfette 😉

INGREDIENTI (per 12 muffins)
30 gr. di pinoli
220 gr. farina 00 + quella per infarinare gli stampini
1 bustina e ½ di lievito per torte salate (22,5 gr. totale)
1 pizzico di sale
50 gr. di parmigiano grattugiato (3 cucchiai colmi circa)
3 uova
230 gr. di ricotta fresca di mucca
3 cucchiai d’olio extra vergine di oliva + quello per ungere gli stampini
6 cucchiai colmi di pesto (se non ce la fate a farlo da soli, prendetelo di buona qualità!)
100 ml di latte circa
130 gr. di pecorino marzolino senese (o altro pecorino fresco, poco stagionato, e quindi morbido)

PREPARAZIONE
Tostate a secco i pinoli. In una ciotola setacciate gli ingredienti “secchi”, mescolando quindi la farina con il lievito, il sale ed il parmigiano grattugiato ed aggiungendovi i pinoli (interi o sbriciolati fa lo stesso, io li ho lasciati interi); in un’altra ciotola amalgamate invece le uova con la ricotta, lavorando il composto molto bene, quindi aggiungetevi l’olio ed il pesto. Versate il composto di ingredienti “umidi” nella ciotola in cui avete setacciato gli ingredienti “secchi” e mescolate il minimo indispensabile per ottenere un impasto morbido; aggiungete il latte piano piano (andrebbe messo a occhio, quanto basta per avere un composto denso e corposo, ma se seguite le mie dosi questa quantità di latte andrà benissimo!), sempre mescolando bene, quindi lasciate da parte l’impasto.
Spennellate d’olio ed infarinate gli stampini dei muffins; aiutandovi con un cucchiaio versate l’impasto fino a metà di ogni stampino, sistemate al centro un cubetto di marzolino, quindi coprite con l’impasto fino in cima. Infornate a 180° C per 20 minuti circa; lasciate i muffins alcuni minuti nel loro stampo una volta sfornati, quindi sformateli (vengono via che è una bellezza) e gustateli 🙂

E la musica? Oggi è italiana: un gruppo sconosciuto ai più, una meteora che prima di sparire ha lasciato un capolavoro (IMHO) di canzone come questa… Ascoltatevi Il Soffio, dei Luciferme 😉

30 Mag 2010

Teglia di Pomodori Ciliegini alla Menta

Posted in contorni, Le mie ricette tagged , , , , , , a 1:48 pm di pixel3v

Come vi avevo anticipato, oggi si cambia colore. Ma neanche troppo, a dir la verità… Il verde oggi non sarà protagonista, ma di sicuro si fa sentire… Cinematograficamente parlando, diciamo che il suo, quest’oggi, è un cameo di tutto rispetto 😉
La ricetta non ha molto bisogno di spiegazioni: trattasi di un contorno straveloce, dal sapore estivo e fresco: un’invitante Teglia di Pomodori Ciliegini alla Menta. Ecco qua:

INGREDIENTI (per 4 persone)
480 gr. di pomodori ciliegini
tanta, tanta menta
sale
olio

PREPARAZIONE
Tagliate a metà i pomodorini e con essi riempitevi una teglia da forno con i bordi alti, disponendo i ciliegini con la parte aperta rivolta verso l’alto. Cospargete con sale, un filo d’olio ed un’abbondante spolverata di menta tritata grossolanamente. Passate nel forno già caldo a 200° C per mezz’ora e servite tiepido.

Velocemente come ho presentato questa ricetta vi presento anche il pezzo che oggi ci farà da colonna sonora: i Foo Fighters con Everlong 😉

15 marzo 2010

La Cena a Base di Radicchio Parte 3: il Secondo

Posted in infornati e gratinati, Le mie ricette tagged , , , , , , a 6:19 pm di pixel3v

Sottotitolo: PIROFILA GHIOTTA CON RADICCHIO, SPECK E BRIE
Il secondo (e ultimo) piatto della cena economica con Luca, Claudia e Nicola è una gustosa teglia veloce e facile, che ha bisogno di poco lavoro (ma si vede che a me cucinare la ciccia piace il giusto vero? :D): la Pirofila Ghiotta con Radicchio, Speck e Brie.

INGREDIENTI (per 4 persone)
400 gr. di radicchio trevigiano (quello lungo)
300 gr. di brie
100 gr. di speck
olio
sale
pepe

PREPARAZIONE
Lavate il radicchio e dividete le foglie l’una dall’altra. Scaldate una griglia sul fuoco e ponetevi le foglie di radicchio pochi minuti, rigirandole quando serve e spennellandole con una mistura di olio, sale e pepe. Una volta grigliate, adagiate le foglie sul fondo di una pirofila, alternando uno strato di radicchio ad uno strato di brie (tagliato a fette più sottili che potete). Con queste dosi, noi abbiamo fatto due strati di radicchio e due di brie. Infornate la pirofila nel forno già caldo a 180° C per 10 minuti, quindi sfornate e stendete in superficie le fette di speck; servite ben caldo.

Anche qui, un grazie a Nicola per aver scattato la foto 😉

E, senza bisogno di commenti, vi metto una canzone stavolta più recente del solito 😉 La prima cosa bella, nella versione ricantata da Malika Ayane

5 giugno 2009

Flan di Radicchio Trevigiano

Posted in flan, sformatini e sformati, Le mie ricette tagged , , , , , , a 4:14 pm di pixel3v

Questi piccoli Flan di Radicchio Trevigiano sono davvero semplici da fare ma molto, molto gustosi!
Ecco come si fa:

INGREDIENTI (per 4 persone)
1 radicchio trevigiano
1 cipolla bionda
100 gr. di ricotta di pecora fresca
3 cucchiai di aceto balsamico
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
50 gr. di burro
100 ml. di vino bianco
1 uovo
3 cucchiai di pan grattato (più quello necessario per ricoprire gli stampini)
noce moscata
sale
pepe

PREPARAZIONE
Pelate e tritate finemente la cipolla, quindi stufatela in una casseruola con 20 grammi di burro; quando sarà trasparente aggiungete il radicchio a pezzetti e mantecate prima con l’aceto balsamico e poi con il vino bianco, facendoli evaporare. Fate cuocere a fuoco lento per circa 10 minuti ed aggiustate di sale. In una terrina lavorate la ricotta con il parmigiano grattugiato, un pizzico di noce moscata e l’uovo; aggiungete quindi il radicchio ed amalgamate bene. Unite anche il pangrattato, per rendere l’impasto più asciutto, e quindi dividete il composto in 4 stampini da forno precedentemente imburrati e passati con il pangrattato, riempiendoli fino ad 1 cm dal bordo. Cuoceteli in forno a 190° C per 20 minuti (la parte superiore deve risultare dorata). Serviteli accompagnati da pomodori pachino conditi con olio d’oliva, sale e basilico.

8 Mag 2009

Saint-Maure in cocottes

Posted in antipasti e fingerfood, Le mie ricette tagged , , , , , , a 8:12 pm di pixel3v

Ecco una nuova ricetta in cui di recente mi sono cimentata… Il Saint-Maure in cocottes. Che cos’è il Saint-Maure, direte voi? Il Saint-Maure è un formaggioformaggio francese di latte caprino intero, a pasta morbida non cotta, con caratteristica forma cilindrica lunga circa 15 cm. Al suo interno, solitamente, c’è una piccola cannuccia che serve per non farlo piegare, mentre esternamente viene solitamente ricoperto di cenere, la quale gli conferisce un colore grigiastro. E’ tipico della regione della Loira, e prende il nome dall’omonimo comune situato non lontano dalla città di Poitiers. Con la maturazione, questo formaggio diventa cremoso nella parte più esterna, ed assume  un piacevolissimo odore caprino dal gusto pungente e lievemente amarognolo, con note di funghi e noci.
Ed ora veniamo alla ricetta:

INGREDIENTI (per 4 persone)
8 fette di pan carré
4 fette spesse di Saint-Maure
2 uova
200 ml di panna da cucina
200 ml di latte
un ciuffo di erba cipollina
noce moscata
sale

PREPARAZIONE
Sistemate 4 fette di pan carrè sul fondo di 4 pirofiline individuali (se necessario togliete la crosta). Coprite con una fetta di Saint-Maure e sovrapponete le altre 4 fette di pan carré. In una ciotola a parte sbattete le uova, il latte e la panna, quindi grattatevi la noce moscata e tagliuzzatevi l’erba cipollina; agiungete un pizzico di sale. Versate la crema fluida nelle 4 pirofile cercando di bagnare del tutto il pane. Ponete in forno a 200° C circa x una mezz’ora, finchè si sarà formata una crosticina croccante e dorata.

pan carrè

12 marzo 2009

Sformatini di Topinambur

Posted in flan, sformatini e sformati, Le mie ricette tagged , , , a 11:42 pm di pixel3v

Qualche sera fa ho assaggiato in un ristorante dei gustosissimi Sformatini di Topinambur, e dopo averne appurato l’estrema bontà ho deciso di provarci pure io 🙂 Così mi sono documentata e, sul sito www.cucinarefacile.com, ho trovato la ricetta che faceva al caso mio. Leggermente modificata in seguito alla mia esperienza, ecco la mia ricetta:

INGREDIENTI (per 6 persone)
500 gr di topinambur
3 uova
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
burro
sale
pepe

PREPARAZIONE
Sbucciate i topinambur, fateli a pezzetti piccoli e coceteli in acqua bollente fino a quando, con una forchetta, non sentirete che si sono ammorbiditi bene. Lasciateli raffreddare e passateli al mixer, quindi incorporatevi il parmigiano, i tuorli delle uova, il prezzemolo tritato ed i bianchi montati a neve. Versate il composto suddividendolo in 6 stampini precedentemente imburrati (ponete in fondo ad ogni stampino un disco di carta da forno, così riuscirete a sformarli più facilmente) e infornateli a 180° per 30 minuti, aumentando, se necessario, la temperatura del forno negli ultimi minuti. Servite gli sformati tiepidi.

superficie1

Un ottimo antipasto che mette in risalto la delicatezza del particolare gusto dei topinambur!

sformatino1

9 dicembre 2008

Sformato di Carciofi

Posted in flan, sformatini e sformati, Le mie ricette tagged , , , a 10:43 am di pixel3v

Eccomi di nuovo dopo una lunga assenza… Vi propongo un’altra ricetta veloce e gustosa: uno Sformato di Carciofi.

INGREDIENTI (per 6-8 persone)
600 gr. di cuori di carciofo
30 gr. di burro
30 gr. di farina
3 dl di latte
2 cucchiaiate di parmigiano grattugiato
pan grattato
noce moscata
2 uova
sale
pepe

PREPARAZIONE
Lavate i cuori di carciofo e lessateli in acqua acidulata con succo di limone, affinché non anneriscano, per circa 15 minuti. Una volta lessati, scolateli e aspettate che si raffreddino, quindi fateli a pezzetti e passateli al mixer. A questo punto preparate la besciamella: stemperate la farina in poco latte e aggiungete il resto del latte solo quando la farina sarà ben amalgamata, poi mettete il pentolino sul fornello a fuoco medio/basso e portate a ebollizione continuando a mescolare; fate bollire (sempre mescolando) per dieci minuti. Aggiungete il sale e la noce moscata e, alla fine, unite il burro. A questo punto mescolate i carciofi passati al mixer con la besciamella, i tuorli, il parmigiano grattugiato e gli albumi precedentemente montati a neve, salate se necessario e aggiungete una grattatina di pepe.
Versate il composto in uno stampo imburrato e polverizzato con del pan grattato, livellate bene la superficie, quindi mettete lo sformato nel forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti.
Servite caldo.

sformato-di-carciofi

2 luglio 2008

Torta Salata Pomodori Secchi e Caprino

Posted in Le mie ricette, torte salate & affini tagged , , , , a 11:01 pm di pixel3v

Ecco un’altra torta salata appena sfornata (con questo caldo… 🙂 )… Come potete vedere, adoro mischiare verdure e formaggi! Questa qui è una Torta Salata ai Pomodori Secchi e Caprino, non che sia leggerissima, ma è abbastanza estiva in quanto è ottima gustata tiepida… e una fetta è quasi un pasto completo! Ecco come si fa:

INGREDIENTI (per 6 persone)
250 gr di pasta sfoglia
320 gr di pomodori secchi
320 gr di formaggio caprino
2 uova
1,25 dl di latte
1 mazzetto di basilico
sale
pepe

PREPARAZIONE
Tagliate i pomodori secchi in pezzetti piccoli, cercando di sgocciolarli il più possibile. Uniteli in una ciotola con il formaggio caprino, mescolando fino ad ottenere un composto omogeneo. Stendete la pasta sfoglia sulla carta da forno, quindi foderatevi una tortiera e distribuite uniformemente il composto sulla base della pasta. Lavate il basilico e tritatelo bene, sbattetelo insieme alle uova e al latte, quindi unite un pizzico di sale e di pepe e, quando gli ingredienti saranno ben amalgamati, versateli nella tortiera. Cocetela nel forno già caldo a 180° per circa 40 minuti, o comunque finchè i bordi della pasta saranno dorati.

Un consiglio: anche se prima di infornare la torta il livello del composto sarà basso, è meglio se non richiudete i bordi in eccesso sulla superficie… il composto tende a gonfiarsi ed alzarsi di livello, quindi a fine cottura il dislivello sarà minimo o inesistente!

29 Mag 2008

Strudel Salato dai Mille Sapori

Posted in Le mie ricette, torte salate & affini tagged , , , , , , , , , , , a 1:19 am di pixel3v

Ecco un’altra torta salata che ho sempre amato cucinare. Era da un pezzo che non la facevo e… Sembra che stavolta sia venuta più buona che mai!! Lo so, l’accozzamento degli ingredienti può sembrare strano, ma vi giuro che il gusto è ottimo, almeno per me… 🙂
Ogni boccone è una sorpresa, e ad ogni assaggio predomina un gusto diverso a seconda dell’ingrediente che è più presente… Insomma, questo è davvero uno Strudel Salato dai Mille Sapori!
Allora, ecco come si fa:

INGREDIENTI (per 4 persone)
1 melanzana grande (500 gr circa)
20 (più o meno!) pomodorini ciliegini o datterini
80 gr di pinoli
100 gr di pecorino scoperino (ma va bene anche quello di grotta)
100 gr di robiola
1 confezione di pasta sfoglia pronta (250 gr circa)
olio extravergine di oliva
sale
pepe

PREPARAZIONE
Lavate la melanzana, fatela a dadini e rosolatela nell’olio, salandola e pepandola al punto giusto, fin quando non avrà preso colore e si sarà ammorbidita. A cottura quasi ultimata aggiungete i pomodorini, precedentemente lavati e tagliati a pezzetti, aggiustate di sale, quindi scolate il composto, se necessario, e ponetelo in una ciotola. Quando il tutto sarà quasi raffreddato aggiungete il pecorino a dadini, i pinoli ed infine la robiola. Mescolate bene con un cucchiaio di legno. Stendete dunque la pasta sfoglia sulla carta da forno (la pasta dovrebbe essere rettangolare, più o meno…) e ponete il composto su circa la metà della pasta (nel senso della lunghezza), lasciando però un paio di cm di spazio ai bordi. Arrotolate i bordi in eccesso sul ripieno (prima i bordi più piccoli, quelli laterali, poi quello più lungo) ed infine, con la metà della pasta rimasta libera, coprite il tutto avendo cura di chiudere bene lo strudel in ogni suo punto di “giuntura”, per non rischiare che si apra durante la cottura.
Mettetelo nel forno a 230° per un quarto d’ora, quindi abbassate la temperatura a 170° e lasciate cuocere per un’altra mezz’ora, o comunque fin quando la sfoglia non risulterà dorata.
E’ buono anche servito freddo, ma secondo me tiepido rende di più, perché gli ingredienti risultano più amalgamati.

Mmhh, ho quasi voglia di rifarlo, oggi me l’hanno praticamente divorato… 🙂

Pagina successiva

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: