24 ottobre 2012

Garganelli con Finferli e Verza (e Lardo di Colonnata)

Posted in di terra, Le mie ricette, pasta, pastasciutta & simili, vegetariani tagged , , , , , , , , , , a 12:34 pm di pixel3v

Ancora una volta sto qui a parlarvi del presente. Può sembrare un caso (ed in effetti lo è), ma dopo mesi (tranne rare eccezioni) durante i quali non ho mai avuto voglia/tempo di cucinare per il blog (leggi: ricette nuove ed inedite, da impiattare con una certa decenza e da fotografare con una certa pazienza) e dopo aver deciso che avrei quantomeno pubblicato ciò che già avevo di pronto, è andata a finire che sono nate un sacco di nuove ricette, complice il mio ciclista mattiniero (e fotografo, anche in questo caso!) che mi fa sentire sola nel letto a mezzogiorno e che mi spinge quindi inconsapevolmente ad alzarmi e a preparare golosi pranzetti per lui (per noi 😛 )il sabato e la domenica 🙂
Questi Garganelli con Finferli e Verza (e Lardo di Colonnata) sono, appunto, una di queste ultime novità… Lo spunto viene da una vecchia rivista di cucina dai prezzi ancora in lire, rivisitata in diverse parti; lo slancio invece è tutto mio e, per i finferli, mai tempismo stagionale fu più perfetto 😉

INGREDIENTI (per 3 persone)
180 gr. di finferli (o galletti, o gallinacci, o gialletti, o canterelli etc…)
2 spicchi d’aglio
1 mazzetto di prezzemolo
1 bicchiere di vino bianco
1 cipolla dorata
1 fetta di lardo di Colonnata tagliata spessa 1 cm (100 gr. circa)
4 grosse foglie di verza (130 gr. circa)
180 gr. di garganelli (o  maccheroncini al pettine)
olio extravergine di oliva
pecorino stagionato grattugiato
sale
pepe

PREPARAZIONE
Pulite i finferli strofinandoli delicatamente sotto l’acqua corrente, quindi tamponateli con della carta assorbente e tagliateli grossolanamente a pezzetti. In una padella scaldate l’olio insieme con gli spicchi d’aglio ed il prezzemolo tritato, quindi unitevi i finferli; lasciate rosolare qualche minuto, incorporate il vino bianco, abbassate il fuoco e lasciate cuocere per circa 10 minuti, fino a che il vino non sarà evaporato (non lasciate però che il sugo si ritiri troppo). Nel frattempo tritate la cipolla e, in una padella più capiente (dovrete saltarci la pasta alla fine) rosolatela con un filo d’olio; tagliate a cubetti il lardo ed unitelo alla cipolla. Lasciate cuocere fino a che non sarà quasi del tutto sciolto.
Mettete a bollire l’acqua per la pasta. Lavate le foglie di verza, sovrapponetele l’una sull’altra e tagliatele a striscioline; ponetele nell’acqua bollente salata e, non appena avrà ripreso il bollore, mettetevi a cuocere anche i garganelli. Unite i finferli al lardo, scolate al dente la pasta (e la verza) ed incorporate anch’essa nella padella grande, quindi fate saltare qualche minuto unendo una bella grattata di pepe e una spolverata di pecorino grattugiato.

ps. grazie a Luca per le sue foto!!! ❤

2 ottobre 2012

Crespelle al Forno con Scamorza e Funghi Porcini

Posted in di terra, infornati e gratinati, Le mie ricette, pasta, pastasciutta & simili tagged , , , , , , a 11:47 am di pixel3v

A volte certi piatti improvvisati riescono decisamente meglio di ricette programmate e ponderate. Sabato mattina, complice un fidanzato mattiniero che mi “costringe” a svegliare il cervello prima delle 13,00 anche quando potrei dormire, mi sono alzata col pallino delle crêpes salate… E mi sono messa all’opera. Gli ingredienti c’erano tutti, avanzava pure un po’ di latte ed un po’ di farina per preparare un po’ di besciamella (che, lo dico a posteriori, ci voleva per forza!)… Ma il tocco di classe, quello sì che è arrivato per caso! Mentre spulciavo il frigo alla ricerca di un terzo formaggio più saporito della scamorza e del parmigiano e guardavo demoralizzata quel bel tocco di prosciutto da affettare (“E ora con cosa le riempio ‘ste crêpes?!”), un profumino di funghi mi avvolge… Torno nella dispensa da dove ero appena uscita alla ricerca di farina ed olio, e me li vedo: i funghi porcini della mamma di Matteo, il coinquilino di Luca, essiccati, profumatissimi. Ci penso su qualche minuto (“Ma li vorrà mangiare lui…”), quand’ecco che Matteo rincasa: “Ma usali, sai quanti me ne ridà mi’ ma’!!”… Ed ecco che sono nate da sole, queste Crespelle al Forno con Scamorza e Funghi Porcini… E per il mio ciclista mattiniero, al suo ritorno, è stata una (insperata) graditissima sorpresa 😉

INGREDIENTI (per 8 crespelle chiuse a fagottino, lato 8×10 cm)
per le crêpes (8 dischi, diametro 20 cm circa)
125 gr. di farina
1 pizzico di sale
300 ml di latte
2 uova
1 cucchiaio di olio + quello per la teglia
per il ripieno
100 gr. di porcini secchi
200 gr. di scamorza bianca
½ scalogno
1 mazzo di prezzemolo
2 spicchi d’aglio
olio extravergine di oliva
sale
pepe
per la besciamella (500 gr.)
50 gr. di farina
500 ml di latte
noce moscata
1 noce di burro
sale
parmigiano grattugiato per la superficie

PREPARAZIONE
In una ciotola setacciate la farina con il sale, quindi versate il latte a filo e mescolate con una frusta o una forchetta affinchè non si formino grumi. A parte sbattete le uova, quindi unitele al composto; aggiungete l’olio, quindi mescolate bene e lasciate riposare in frigo una mezz’ora, coperto da pellicola.
Nel frattempo, mettete a mollo i funghi in acqua tiepida, fate a cubetti la scamorza e preparate un trito fine con lo scalogno ed il prezzemolo. Scaldate l’olio in una padella, quindi fate dorare il soffritto unendo l’aglio (lasciatelo intero, poi lo toglierete); aggiungete i funghi, aggiustate di sale, macinate un po’ di pepe e lasciate cuocere per non più di cinque minuti. Tenete da parte.
A questo punto preparate le crêpes: in una padella antiaderente larga e coi bordi non alti (se avete la teglia da crêpes è perfetto, io da Luca non l’avevo ma ho usato una padella in ceramica che si è rivelata perfetta) scaldate l’olio e con uno scottex ungete bene l’intera teglia; prelevate un mestolo di pastella dalla ciotola e versatelo al centro della padella, inclinandola e ruotandola affinchè la pastella si distribuisca bene su tutta la base. Cuocete la crêpe per un minuto, quindi staccatela delicatamente con una spatola, giratela dall’altro lato e lasciate cuocere ancora un minuto; quando è pronta lasciatela scivolare in un piatto e procedete in questo modo fino ad esaurire la pastella (con queste dosi, mi è bastata per 8 crêpes precise precise), avendo cura di passare lo scottex unto prima di ogni crêpe.
Scaldate il forno a 200° C e nel frattempo preparate la besciamella: sul fuoco basso, stemperate la farina in poco latte; quando la farina sarà ben amalgamata aggiungete il resto del latte ed un po’ di noce moscata e, sempre mescolando, portate ad ebollizione. Lasciate sobbollire per 7-8 minuti sempre mescolando; a fine cottura aggiungete il burro, facendolo sciogliere bene, il sale ed ancora abbondante noce moscata.
Ungete una pirofila da forno, quindi riempite ciascuna crêpe con una cucchiaiata di funghi e una manciata di dadini di scamorza posti al centro: chiudete le vostra crêpes come preferite (io ho fatto dei fagottini quadrati) e ponetele nella pirofila; completate coprendo interamente la pirofila con la besciamella e spolverizzate con del parmigiano grattugiato per far sì che si formi la crosta. Fate cuocere per 20 minuti, sfornate e servite!

Ps.: per le foto si ringrazia il ciclista mattiniero nonchè fotografo Luca… Va da sè che anche questa è una ricetta nuova di zecca e non facente parte del mio datato archivio bisognoso di pubblicazione… Ma ho voluto darle la precedenza 😉
Pps.: su sugerimento di Luca, ci abbiamo abbinato una birra belga (si intravede, nelle foto) che ci stava davvero bene: la Blanche de Namur… Consigliata 😉

28 marzo 2012

Cocottes di Funghi Champignon e Caciocavallo Ragusano

Posted in infornati e gratinati, Le mie ricette tagged , , , , , , , , , a 12:38 pm di pixel3v

Eddai, su, che ancora proprio estate non è… 😳 Ok, ammetto, son rimasta indietro di almeno un paio di settimane con il blog e adesso mi sto arrampicando palesemente sugli specchi per recuperare… La verità è che anche questa ricetta avrei dovuto prepararla molto prima, ma che devo farci se mi son messa a cercare info sul Caciocavallo Ragusano proprio quando la primavera era alle porte? 😛 Insomma,come potete facilmente immaginare, la mia reazione è stata “lo voglio, m’importa assai se è marzo!”… E me lo sono fatto mandare da un rivenditore di Ragusa. Vi lascio giusto due info (da Wikipedia): “il nome “caciocavallo”, in generale, pare derivi dall’antica abitudine di appendere le forme a cavallo di un bastone posto in orizzontale. Il Ragusano è un formaggio semiduro prodotto esclusivamente con latte di vacca; ha la forma di parallelepipedo a sezione quadrata con angoli smussati; la crosta è sottile, liscia, di marcato colore paglierino. La pasta è omogenea compatta con lievissima occhiatura, di colore bianco o giallo paglierino più carico all’esterno e meno carico all’interno; il sapore è aromatico, piacevole, delicato e tendenzialmente dolce quando il formaggio è giovane, fino a divenire piccante a maturazione avanzata”.
Ed ora, veniamo a noi. Per queste mie Cocottes di Champignon e Caciocavallo Ragusano sono stata spirata da questa ricetta, nella quale mi sono imbattuta cercando info sul formaggio in questione; inutile dire che, nella preparazione, sono occorse non poche modifiche 🙂 Ecco qua la mia ricettina (rifatela per i prossimi freddi, se credete che adesso si sia troppo in là coi tempi!)…

INGREDIENTI (per 4 cocottes, diametro 12 cm, altezza 4 cm)
1 mazzetto di prezzemolo
2 spicchi d’aglio
700 gr. di funghi champignon (peso da puliti 600 gr.)
½ bicchiere di vino bianco
200 gr di Caciocavallo Ragusano
1 cucchiaio di pan grattato + quello per le cocottes + quello per la superficie
olio extravergine di oliva
sale
pepe

PREPARAZIONE
Preparate un trito fine col prezzemolo; in una padella fate scaldare l’olio con due spicchi d’aglio schiacciati, quindi unite il trito. Lavate bene i funghi, puliteli e fateli a fettine sottili, quindi fateli saltare in padella pochi minuti; unite il vino e lasciate evaporare; a fine cottura aggiustate di sale e di pepe, eliminate un po’ dell’acqua che i funghi rilasceranno durante la cottura se necessario, quindi unitevi 50 gr. di caciocavallo ragusano grattugiato ed il pan grattato.
Oliate le cocottes, cospargetele di pan grattato quindi accomodateci i funghi, ricoprendo ciascuna cocotte con il restante caciocavallo tagliato a fettine sottilissime e con una spolverata di pan grattato. Infornate per 15-20 minuti nel forno già caldo a 200 ° C, aspettando fino a che non si sarà formata la crosticina dorata. Fate intiepidire prima di servire.

E mentre continuo a rimirare le mie nuove cocottine rosse prese ad una specie di suk denoattri (ma pur sempre gestito da turchi, quindi quasi serio), vi lascio con la musica: ecco Alanis Morissette e la sua bellissima Forgiven 😉

18 dicembre 2009

Patè di Porcini al Profumo di Tartufo

Posted in Le mie ricette, salse e condimenti tagged , , , , , a 3:09 pm di pixel3v

Sempre in tema di funghi, ecco a voi un antipasto sfizioso e facilissimo da preparare: il Paté di Porcini al Profumo di Tartufo, ottimo su del pane arrostito.

INGREDIENTI (per 6 persone)
500 gr di porcini
1 cipolla
2 spicchi d’aglio
100 gr di burro tartufato
100 ml di panna fresca (non la panna da cucina!)
pepolino (o nepitella, dipende da come lo chiamate!)
sale
pepe

PREPARAZIONE
Tagliate la cipolla a fettine sottili e soffrigetela in una casseruola con l’olio e gli spicchi d’aglio. Unite i porcini, puliti ed affettati, e fate cuocere per circa 20 minuti mescolando spesso. Salate, pepate, eliminate l’aglio e fate raffreddare. Frullate il composto nel mixer insieme alla panna ed il burro tartufato; unite il pepolino tritato e trasferite il paté in un piatto da portata. Servite freddo.

15 dicembre 2009

Champignon Ripieni di Pomodoro e Ricotta Salata

Posted in antipasti e fingerfood, Le mie ricette tagged , , , , a 3:48 pm di pixel3v

In questi giorni non ho molto tempo per dedicarmi alla cucina, causa tesi ( 🙂 ) imminente… Questa qui però è una ricetta di un paio di mesi fa (direttamente dal librino dei funghi in regalo con una nota marca di tortelli, ma con delle leggere modifiche), quando il periodo dei funghi era nel suo momento migliore, ricetta che però non avevo mai avuto occasione di pubblicare finora. E’ un antipastino sfizioso e rapido: gli Champignon Ripieni di Pomodoro e Ricotta Salata. Il procedimento è molto semplice:

INGREDIENTI (per 4 persone)
15 champignon circa
2 fette di pancarré
1 cucchiaio di polpa pronta di pomodoro
30 gr. di ricotta salata
1 limone
1 spicchio d’aglio
olio extravergine di oliva
prezzemolo

PREPARAZIONE
Pulite bene i funghi, separando con cura le teste dai gambi; ponete il tutto in acqua acidulata col succo di limone per circa 10 minuti, quindi fate asciugare. Passate le teste degli champignon in padella per pochi minuti, rosolando entrambe le parti, quindi ponetele su una pirofila da forno.
Nel frattempo trifolate i gambi dei funghi con olio, aglio e prezzemolo, poneteli quindi nel mixer e frullateli assieme al pomodoro e al pancarré. Farcite col composto le cappelle, quindi decoratele con una scaglia di ricotta salata. Passate pochi minuti nel forno caldo e servite.

28 ottobre 2009

Bicchiere di Manzo al Merlot con Porcini Fritti

Posted in di carne, Le mie ricette, secondi piatti tagged , , , , , , , , , a 11:20 pm di pixel3v

Ogni tanto (ma proprio di rado!) mi cimento anche con la carne… prediligendo spezie, odori e lavorazioni di un certo tipo (eccezion fatta per gli affettati e per la brace, infatti, non amo troppo il sapore ‘puro’ della carne…). Quello che vi propongo oggi è il Bicchiere di Manzo al Merlot con Porcini Fritti, ricetta invernale, sì, ma non troppo calorosa, almeno non la carne in sé! 😀

INGREDIENTI (per 4 persone)
600 gr di bicchiere di manzo
200 ml di Merlot rosso
10 bacche di ginepro
4/5 porcini freschi
farina
sale
pepe

PREPARAZIONE
In una padella scaldate il vino con le bacche di ginepro, quindi unite la carne di manzo precedentemente affettata in parti non troppo sottili (diciamo che ogni fetta deve essere spessa più o meno un paio di cm). Salate la carne e giratela spesso, finchè non avrà preso il colore deciso del Merlot.
Nel frattempo, lavate i porcini, puliteli attentamente e tagliateli a fette non troppo sottili; passateli nella farina bianca e friggeteli in abbondante olio bollente. Quando la loro superficie sarà croccante e dorata, poggiateli su carta assorbente in modo da asciugarne l’olio in eccesso, salateli e serviteli insieme al bicchiere di manzo.

bicchiere al merlot con porcini fritti

L’accoppiata è vincente ed il successo è assicurato!

22 ottobre 2009

Lasagne con Spinaci, Porcini e Vellutata di Patate al Taleggio

Posted in Le mie ricette, pasta, pastasciutta & simili, vegetariani tagged , , , , , , , , a 6:18 pm di pixel3v

Ecco un’altra ricettina a base di funghi: oggi vi propongo un primo piatto, le Lasagne con Spinaci, Porcini e Vellutata di Patate al Taleggio. Un piatto pesantuccio in effetti, ma vi assicuro che è molto delicato!

INGREDIENTI (per 4 persone)
500 gr di lasagne fresche
300 gr di patate
300 ml di latte
200 gr di taleggio
200 gr di spinaci già cotti
50 gr di burro
5/6 porcini
1 spicchio d’aglio
200 gr di parmigiano grattugiato
olio
prezzemolo
noce moscata
sale
pepe

PREPARAZIONE
Bollite le patate, scolatele quando sono ben cotte, pelatele e shiacciatele bene. Nel frattempo, pulite bene i porcini, tagliateli in pezzetti piccoli e trifola teli con l’aglio, l’olio, il sale, il pepe ed il prezzemolo. In un’altra padella saltate anche gli spinaci, con sale e noce moscata. Scaldate il latte in una pentola ed unitevi le patate precedentemente schiacciate fino ad ottenere un purè liscio ed omogeneo; unite anche il taleggio a cubetti e mescolate finché la crema non sarà ben amalgamata. Imburrate quindi una pirofila da forno ed alternate gli strati di lasagne alla vellutata, agli spinaci ed ai porcini; terminate spolverizzando l’ultimo strato di pasta con il parmigiano grattugiato ed il burro a fiocchetti. Mettete nel forno già caldo e cuocete per 30 minuti a 200°C. Servite ben caldo.

lasagna funghi spinaci vellutata patate al taleggio

15 ottobre 2009

Champignon Ripieni di Spinaci e Mascarpone

Posted in antipasti e fingerfood, Le mie ricette tagged , , , , , a 3:31 pm di pixel3v

Dopo una lunghissima assenza, dovuta all’estate (e non solo), eccomi di nuovo a parlarvi di cibo… Siamo in autunno, è tempo di funghi e quindi… Per qualche settimana ci sbizzarriremo! Questa che vi propongo adesso è una ricettina facile facile: Champignon Ripieni di Spinaci e Mascarpone, uno stuzzichino gustoso e adatto alla stagione 😉

INGREDIENTI (per 4 persone)
15 champignon (circa)
150 gr. di spinaci già cotti
2 fette di pancarré
1 spicchio d’aglio
1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
50 gr. di mascarpone
1 cucchiaio di burro tartufato
1 limone

PREAPARAZIONE
Pulite bene i funghi e separate delicatamente le cappelle dai gambi. Tenete il tutto immerso in acqua acidulata con il succo di un limone per una decina di minuti, quindi lasciate asciugare. Nel frattempo, fate saltare gli spinaci in una padella con lo spicchio d’aglio; in un altro tegame trifolate invece i gambi degli champignon, precedentemente tritati. Unite quindi gli spinaci e i funghi in una terrina, amalgamando con il mascarpone, il pan carrè tritato e il burro tartufato. Aggiustate di sale e grattate un po’ di pepe. Intanto, fate scaldare le cappelle in una padella, in modo da farle colorire su entrambi i lati, quindi poggiatele capovolte in una teglia da forno. Riempite le teste dei funghi con il composto preparato, spolverizzatele col parmigiano grattugiato e passatele nel forno ben caldo per 5 minuti (non di più!). Servitele ben calde.

champignon spinaci mascarpone

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: